ASPETTANDO I BARBARI – KAVAFIS

La dimostrazione empirica che la poesia, spesso e volentieri, parla di un fenomeno contemporaneo. Sarà un caso che l’autore sia greco? Io non credo, ma lascio a voi i commenti.

Che aspettiamo, raccolti nella piazza?

Oggi arrivano i barbari.

Perché mai tanta inerzia no Senato?
E perché i senatori siedono e non fan leggi?

Oggi arrivano i barbari.
Che leggi devon fare i senatori?
Quando verranno le faranno i barbari.

Perché l’imperatore s’è levato
così per tempo e sta, solenne, in trono,
alla porta maggiore, incoronato?

Oggi arrivano i barbari
L’imperatore aspetta di ricevere
il loro capo. E anzi ha già disposto
l’offerta d’una pergamena. E là
gli ha scritto molti titoli ed epiteti.

Perché i nostri due consoli e i pretori
sono usciti stamani in toga rossa?
Perché i bracciali con tante ametiste,
gli anelli con gli splendidi smeraldi luccicanti?
Perché brandire le preziose mazze
coi bei caselli tutti d’oro e argento?

Oggi arrivano i barbari,
e questa roba fa impressione ai barbari.

Perché i valenti oratori non vengono
a snocciolare i loro discorsi, come sempre?

Oggi arrivano i barbari:
sdegnano la retorica e le arringhe.

Perché d’un tratto questo smarrimento
ansioso? (I volti come si son fatti serii)
Perché rapidamente le strade e piazze
si svuotano, e ritornano tutti a casa perplessi?

S’è fatta notte, e i barbari non sono più venuti.
Taluni sono giunti dai confini,
han detto che di barbari non ce ne sono più.

E adesso, senza barbari, cosa sarà di noi?
Era una soluzione, quella gente.

OTTO OBIETTIVI DEL MILLENNIO: MENO DIECI MESI!

Chi conosce gli Otto obiettivi del millennio?

Nel lontano 2000 tutti i paesi Onu hanno sottoscritto questa iniziativa che li avrebbe visti impegnati per quindici anni su otto specifici campi d’azione:

  1. sradicare la povertà estrema e la fame
  2. rendere universale l’istruzione primaria
  3. promuovere la parità dei sessi e l’autonomia delle donne
  4. ridurre la mortalità infantile
  5. migliorare la salute materna
  6. combattere l’HIV/AIDS, la malaria e altre malattie
  7. garantire la sostenibilità ambientale
  8. sviluppare un partenariato mondiale per lo sviluppo

Ad oggi, a parte alcune iniziative come Up to Youth, a cui ebbi l’onore di partecipare, non trovo che i normali mass media parlino abbastanza di queste “promesse all’umanità”. Nel mio piccolo, provai a parlarne durante il mio Servizio di Volontariato Europeo in Romania, sia negli incontri con i ragazzi beneficiari che attraverso il blog del progetto Linking generations, ma il feedback che ne ricavai fu molto flebile.

Lancio da questo blog un appello: è possibile sensibilizzare maggiormente la popolazione, compresi coloro che non hanno accesso al web, su questi temi? In modo non formale, creativo, mediante fiction e serie televisive, dibattiti televisivi e/o radiofonici, e chi più ne ha più ne metta?

Commentate e partiamo con la discussione dal post di questo blog!